Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 23 maggio 2019
Torna alla versione grafica - home

Manifestazioni a premio



Vercelli, 23 maggio 2019
Ultimo aggiornamento: 29.08.2016



Tutela e regolazione del mercato



default image
default image

MANIFESTAZIONI A PREMIO


Contenuto pagina

 

Le nuove regole sulle manifestazioni a premio sono in vigore dal 12 aprile 2002.
L’attività di controllo sono passate dall'Agenzia delle Entrate al Ministero delle Attività Produttive (ora Ministero dello Sviluppo Economico).
Le manifestazioni a premio si distinguono in:

CONCORSI A PREMIO: sono manifestazioni in cui l´attribuzione dei premi dipende:

  • dalla sorte
  • da congegni che affidano unicamente all’alea la designazione del vincitore
  • dall’abilità o dalla capacità dei concorrenti chiamati ad esprimere giudizi o pronostici o a rispondere a quesiti o a eseguire lavori valutati da terzi o da apposite commissioni
  • dall’abilità o dalla capacità dei concorrenti ad adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento

OPERAZIONI A PREMIO: sono manifestazioni che prevedono:

  • l’assegnazione di premi a chi acquista o vende un certo quantitativo di prodotti o servizi, attestato dalla raccolta e consegna di prove d’acquisto
  • l’assegnazione di un regalo a chi acquista o vende un certo prodotto o servizio.

Può essere richiesto un contributo di spesa, non superiore al 75% del costo sostenuto dalla ditta promotrice (al netto dell’I.V.A.) ed in tal caso il premio consiste nella differenza tra il valore del bene offerto ed il contributo richiesto.


In base alla nuova normativa viene abbandonato il precedente “regime autorizzatorio”, passando:

  • per i concorsi all’obbligo della “comunicazione”
  • per le operazioni alla redazione e conservazione del regolamento autocertifcato presso la stessa ditta promotrice.

SOGGETTI PROMOTORI

  • Imprese produttrici e commerciali (se non residenti in Italia tramite un rappresentante residente nel territorio dello Stato)
  • Organizzazioni rappresentative dell’associazionismo economico tra imprese costituite sotto forma di consorzi e società, anche cooperative

I soggetti promontori possono delegare delle Agenzie di promozione o degli operatori professionali a rappresentarli in tutti gli adempimenti.

CAUZIONE

Per i concorsi: 100% del valore dei premi promessi
Per le operazioni: 20% del montepremi previsto (è esclusa se il premio è corrisposto unitamente al prodotto o servizio promozionato)

La cauzione va prestata a favore del Ministero dello Sviluppo Economico mediante:

  • deposito in denaro o titoli di Stato o garantiti dallo Stato presso la Tesoreria provinciale oppure
  • fideiussione bancaria o assicurativa in bollo, con firma autenticata

ADEMPIMENTI DEI PROMOTORI PER I CONCORSI A PREMIO 

Dal mese di Gennaio del 2011, è entrato in vigore quanto stabilito dal Decreto Direttoriale del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 5 luglio 2010:
“i soggetti che intendono svolgere un concorso a premio ne danno comunicazione, almeno quindici giorni prima dell'inizio, al Ministero dello Sviluppo Economico, mediante compilazione e trasmissione di apposito modulo elettronico (form), predisposto dallo stesso Ministero, attraverso il servizio telematico di Prema on line accessibile dall'indirizzo internet www.impresa.gov.it/, a cui si accede attraverso un apposito sistema di autenticazione digitale, fornendo altresi' il regolamento del concorso nonche' la documentazione comprovante l'avvenuta prestazione della cauzione; eventuali successive modifiche della denominazione dell'indirizzo internet da utilizzare, sono preventivamente comunicate sui siti internet istituzionali delle due amministrazioni interessate”. 


Si segnala che il decreto del 5 luglio 2010 pubblicato sulla G.U. n. 172 del 26 luglio 2010 ha previsto, per tutti i concorsi iniziati dal 25/08/2010, l'obbligo di comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico da far pervenire almeno 15 giorni prima della data inizio. 


A partire dal 25 gennaio 2011 il Prema on-line è l'unico canale per trasmettere la documentazione al Ministero dello Sviluppo Economico. 

Sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico sono disponibili la normativa, le faq, i fac-simili di fideiussione, i modelli di comunicazione e le relative istruzioni.


Per le operazioni
:

  • redazione di regolamento, autocertificato e conservato presso la sede della ditta promotrice per tutta la durata della manifestazione e per i dodici mesi successivi alla conclusione
  • stesse modalità per eventuali modifiche, che anche in questo caso modifiche non devono ledere i diritti dei promissari e devono essere portate a conoscenza con le stesse od equivalenti modalità della promessa originaria

L’INDIVIDUAZIONE DEI VINCITORI NEI CONCORSI A PREMI

Deve essere effettuata alla presenza di un Notaio o del Responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica presente presso la C.C.I.A.A., che procedono alla verbalizzazione delle operazioni. In caso di utilizzo di congegni che richiedono competenze tecniche, è necessario acquisire la perizia di un esperto che attesta l’aleatorietà del meccanismo. In caso di mescolamento di elementi vincenti e non, la Ditta promotrice rende dichiarazione sostitutiva di atto notorio, attestando la conformità dell’operazione secondo quanto previsto nel regolamento.
 

IL TARIFFARIO DELLA CCIAA DI BIELLA E VERCELLI

 

DIRITTO PER SINGOLA OPERAZIONE DI VERBALIZZAZIONE ESTERNA

(IVA esclusa)

 

In orario di lavoro

Dopo le 18 (+30%)

Non lavorativo     (+50%)

 

 € 330,00

 € 429,00

 € 495,00

 

2° (- 10%)

 € 297,00

 € 386,10

 € 445,50

 

3° (- 20%)

 € 264,00

 € 343,20

 € 396,00

 

4° (- 30%)

 € 231,00

 € 300,30

 € 346,50

 

5° (- 40%)

 € 198,00

 € 257,40

 € 297,00

 

6° e oltre

(- 50%)

 € 165,00

 € 214,50

 € 247,50

 

 

 

DIRITTO PER SINGOLA OPERAZIONE DI VERBALIZZAZIONE INTERNA

(IVA esclusa)

 

 

 

 

 

€ 165,00

 

 

 

 

 

 

MODULISTICA

 

scarica il modulo per richiesta di verbalizzazione assegnazione premio in formato pdf

 

scarica il modulo per richiesta di chiusura concorso a premi in formato pdf

 

scarica la traccia per la redazione della perizia in formato .doc

 

 

IN CASO DI NECESSITA' E' POSSIBILE CONTATTARE I NUMERI 015.35.99.354 - 015.35.99.371

OPPURE SCRIVERE A: concorsi.premio@bv.camcom.it

 




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]