Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 18 luglio 2019
Torna alla versione grafica - home

Tassi di assenza



Vercelli, 18 luglio 2019
Ultimo aggiornamento: 05.06.2014



Chi siamo



default image
default image

TASSI DI ASSENZA

Contenuto pagina

Informazioni pubblicate ai sensi dell'art. 16, comma 3 del Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33

 

L'articolo 16 comma 3 del D.Lgs. 33/2013 prevede la pubblicazione sul sito delle pubbliche amministrazioni, con cadenza trimestrale, dei tassi di assenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale.
 

In passato era già previsto l'obbligo, ai sensi dell'articolo  21 delle legge 69/2009, di pubblicare "i tassi di assenza e di maggiore presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale". Per questo motivo i dati pubblicati, su base mensile, con riferimento al periodo 2009-2012 risentono dell'impostazione precedente frutto anche delle specifiche indicazioni di conteggio contenute nella circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 3 del 17 luglio 2009.

La normativa attualmente vigente prevede la pubblicazione dei tassi di assenza per ufficio di livello dirigenziale aggiornandoli con cadenza trimestrale. Al riguardo si rileva che, indipendentemente dalle logiche di monitoraggio dell'assenteismo, la Funzione Pubblica, con la circolare n. 3 del 17 luglio 2009, aveva chiesto di inserire nel computo delle assenze "tutti i giorni di mancata presenza lavorativa, a qualsiasi titolo verificatasi (malattia, ferie, permessi, aspettativa, congedo obbligatorio, ecc.)". I dati così conteggiati, come inizialmente precisato dallo stesso Dipartimento sul proprio sito istituzionale, non rappresentano autentici indici di assenteismo in quanto includono assenze obbligate (quali le ferie ed il congedo maternità e non, ad esempio, le assenze ad ore), piuttosto fotografano un unico dato: per quanti giorni al mese i dipendenti sono assenti (c.d. tassi di assenza).


Avvisiamo i nostri utenti che le informazioni sono in fase di aggiornamento in seguito all'applicazione della nuova normativa (D.Lgs. n. 33 del 14/3/2013) entrata in vigore il 20 Aprile 2013.






Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]