Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 13 maggio 2021
Torna alla versione grafica - home

Sostegno al Lavoro Autonomo



Vercelli, 13 maggio 2021
Ultimo aggiornamento: 03.05.2021



Avvio e sviluppo impresa



SOSTEGNO AL LAVORO AUTONOMO

Contenuto pagina

SOSTEGNO AL LAVORO AUTONOMO

Interventi per la nascita e lo sviluppo del lavoro autonomo

BANDO APERTO - A SPORTELLO

 

 

Il Bando, aperto dal 3 luglio 2017, si propone di creare occupazione stabile attraverso misure di autoimpiego. Le informazioni sulla gestione della nuova misura, le modalità di presentazione delle domande, le procedure di concessione e le definizioni dei soggetti destinatari delle medesime sono contenute nell'allegato "A" della Determinazione 523 del 15.06.2017.

 

BENEFICIARI

  1. soggetti inoccupati e disoccupati in cerca di occupazione;
  2. soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale;
  3. soggetti occupati con un'attività lavorativa che non garantisce un reddito adeguato;
  4. soggetti occupati a rischio di disoccupazione;
  5. soggetti che intendono intraprendere un’attività di auto impiego.

I beneficiari devono essere residenti o domiciliati in Piemonte alla data di presentazione della domanda.

 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI

Concessione di finanziamenti agevolati con il concorso bancario per l’acquisizione di investimenti, spese per la realizzazione del sito. Garanzia accessoria al finanziamento.

 

AGEVOLAZIONE

Finanziamento a tasso agevolato pari al 100% della spesa ammissibile, di cui 50% della spesa con fondi regionali e 50% con fondi bancari.

Tetto minimo di finanziamento euro 5.000 tetto massimo di finanziamento euro 60.000.

Vengono considerati prioritari gli interventi a sostegno degli investimenti di domande presentate da donne.

Il riconoscimento dell’ambito prioritario consente di innalzare al 60% del totale la quota di finanziamento regionale a tasso zero (per le domande non prioritarie tale quota è del 50%).

Si può richiedere anche una garanzia a copertura dell’80% della quota di finanziamento erogata con fondi bancari; la garanzia è a costo zero ed il Fondo opera come garanzia sostitutiva. Il limite di intervento è pari a euro 24.000 per i lavoratori autonomi.

Il finanziamento deve essere rimborsato, a rate trimestrali posticipate con scadenza ultimo giorno del trimestre solare (marzo, giugno, settembre e dicembre), alla Banca prescelta e convenzionata con Finpiemonte S.p.A., nel termine massimo di 48 mesi. Non è previsto il preammortamento.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande devono essere presentate entro 24 mesi dall’attribuzione della Partita IVA alla Direzione Coesione sociale - Settore Politiche del Lavoro utilizzando l'apposita modulistica debitamente compilata, firmata in originale, corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e s.m.i. e dagli allegati obbligatori.

 

Per consultare il BANDO completo:

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

REGIONE PIEMONTE - Direzione regionale Coesione Sociale - Settore Politiche del Lavoro

Referente regionale: Barreca Susanna tel. 011/4324885 - susanna.barreca@regione.piemonte.it

Referente territoriale di Biella: Ressia Francesca tel. 015/8551538 - francesca.ressia@regione.piemonte.it



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]