Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 26 giugno 2019
Torna alla versione grafica - home

Metalli preziosi



Vercelli, 26 giugno 2019
Ultimo aggiornamento: 13.01.2017



Tutela e regolazione del mercato



METALLI PREZIOSI

Contenuto pagina

Sono considerati metalli preziosi ai sensi della normativa vigente:
· platino
· palladio
· oro
· argento

Gli oggetti in metallo prezioso fabbricati e posti in commercio sul territorio nazionale devono essere a titolo legale e portare impresso il titolo stesso ed il marchio di identificazione; tramite questo marchio il consumatore ha la possibilità di identificare il produttore dell’oggetto e la provincia del luogo dove questi ha sede.

Il titolo del metallo prezioso contenuto nell’oggetto deve essere espresso in millesimi: i titoli legali da garantire a fusione, per ogni parte degli oggetti, sono i seguenti:
Ø platino 950, 900 e 850 millesimi
Ø palladio 950 e 500 millesimi
Ø oro 750, 585 e 375 millesimi
Ø argento 925 e 800 millesimi
E’ ammesso qualsiasi titolo superiore al più alto indicato per ciascuno dei metalli preziosi.

Presso ogni Camera di commercio è tenuto il registro degli assegnatari dei marchi di identificazione al quale devono iscriversi:
a) coloro che vendono platino, palladio, oro e argento in lingotti, verghe, laminati, profilati e semilavorati in genere;
b) coloro che fabbricano od importano oggetti contenenti i metalli di cui alla lettera a).

Per ottenere l’assegnazione del marchio di identificazione e l’iscrizione al registro gli interessati devono presentare:
- domanda in bollo (€ 16,00) indirizzata alla Camera di commercio ove l’impresa ha sede;
- copia della licenza rilasciata dall’autorità di pubblica sicurezza (non richiesta per le imprese artigiane);
- bonifico bancario: IBAN IT45F0609022308000007000007 intestato a BIVERBANCA UFFICIO TESOSERIA ENTI - VIA CARSO N.15 - 13900 BIELLA, o direttamente presso l’Ufficio, di:
€ 65,00 se trattasi di aziende artigiane iscritte all’Albo delle imprese artigiane o di laboratori annessi ad aziende commerciali
€ 258,00 se trattasi di aziende industriali
€ 516,00 se trattasi di aziende industriali che impiegano oltre 100 dipendenti.

La Camera di commercio, entro due mesi dalla data di presentazione della domanda, assegna al richiedente il numero caratteristico del marchio, dispone l’iscrizione dell’impresa nel Registro degli assegnatari del marchio di identificazione e fa eseguire le matrici del marchio stesso; l’impresa potrà quindi richiedere, con apposita domanda in bollo alla Camera di commercio, l’allestimento dei punzoni riportanti il marchio in questione.

La concessione del marchio è soggetta a rinnovazione annuale previo il pagamento alla Camera di commercio di un diritto di importo pari alla metà di quelli sopra indicati, da versarsi entro il mese di gennaio di ogni anno; in caso di pagamento effettuato oltre il mese di gennaio, si applicherà l’indennità di mora pari ad un dodicesimo del diritto annuale per ogni mese o frazione di mese di ritardo nel pagamento del diritto.
Qualora il pagamento non venga effettuato entro l’anno, la Camera di commercio provvede al ritiro del marchio di identificazione ed alla cancellazione dal registro degli assegnatari dei marchi di identificazione dandone comunicazione al Questore, affinché sia provveduto al ritiro della licenza di pubblica sicurezza.
La cancellazione dal registro degli assegnatari dei marchi, avviene, anche per cessazione dell’azienda o per cessazione della produzione di oggetti in metallo prezioso.
Il titolare dell’impresa dovrà quindi consegnare tutti i punzoni che sono stati riprodotti raffiguranti il marchio di identificazione. 

Normative

- D. Lgs 251/1999 

- D. P. R. 150/2002  



Modulistica
 

Richiesta assegnazione del marchio di identificazione e iscrizione nel registro degli assegnatari dei marchi (modulo editabile)

 

Richiesta allestimento punzoni (modulo editabile)

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

UFFICIO METRICO

Riferimento  
Indirizzo Piazza Risorgimento 12 - 13100 VERCELLI
Telefono 0161/598 243 - 272
Fax
E-mail metrico@bv.legalmail.camcom.it
Orari Da lunedý al venerdý 9.00 - 12.30

[ inizio pagina ]